Cosa significa “crescita personale” (e perché questo blog)

Come ho già scritto nell’area Chi sono alla sezione Come sono arrivata fin qui (uno zaino peno di insoddisfazione), questo blog era nato, all’inizio, come uno spazio in cui raccoglievo le mie riflessioni e i miei appunti di studio. All’epoca non avevo ancora in mente di erogare servizi online, avevo sì un progetto, ma diverso (volevo aprire un negozio ma poi ci ho ripensato).

Devo dire che questo blog mi ha fatto subito molto bene, dandomi un senso di profonda libertà e facendomi riscoprire il mio amore per la scrittura e per questo – oltre ad averlo continuamente curato e coltivato – l’ho sempre gestito a modo mio, soprattutto non ho mai ascoltato chi mi diceva “devi scrivere un articolo a settimana” perchè in questo mondo così superficiale io credo ancora che la qualità sia più importante della quantità.

Ma cosa c’entra questo con la crescita personale? C’entra, perchè col tempo mi sono accorta che tutti i miei articoli avevano un denominatore comune, cioè miravano ad una maggiore comprensione di se stessi e degli altri, ad un più profondo benessere psicofisico, figlio di un rapporto consapevole tra uomo, natura, cosmo, animali, società.

Foto by Pixabay

Così, quando è arrivato il momento di incasellare il mio sito in una categoria specifica non ho avuto dubbi: benché molti articoli possano rientrare nel settore salute e benessere, per l’approccio con cui io tratto gli argomenti ho inserito il blog nella categoria Consapevolezza e crescita personale. E gli stessi servizi che offro hanno questo scopo: la consapevolezza e la crescita personale.

Sì, okay, ma che cos’è la crescita personale? Ieri sera su uno dei miei gruppi facebook ho pubblicato questa citazione:

Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta.

(Bob Proctor)

e il primo commento che ho ricevuto è stato molto interessante: “Che cosa significa crescere?”  Ecco, bella domanda, grazie alla quale ho capito che è necessario spiegare che cos’è, questa crescita personale.

Per me la crescita personale ha a che fare con una visione più matura di se stessi e della propria vita. Ha a che fare con la responsabilità, con la consapevolezza, con la conoscenza di se stessi e delle proprie potenzialità. In poche parole, per me la crescita personale ha a che fare con il risveglio della coscienza, con il vedere le cose per quelle che sono. Ogni volta che capiamo qualcosa in più di noi stessi, ogni volta che impariamo a reagire in maniera meno infantile, ogni volta che trasformiamo gli eventi e i cambiamenti in opportunità – sviluppando la resilienza –  siamo nel percorso della crescita personale. Ogni volta che chiediamo scusa per un torto commesso, ogni volta che ci prendiamo le nostre responsabilità, che ci reinventiamo in modo creativo, che decidiamo di realizzarci, siamo nella crescita personale.

Foto by Pixabay

Molti potrebbero pensare che per crescere sia sufficiente il cambiamento ma in realtà non è così, perché non è detto che dal cambiamento si cresca in automatico. Penso, cioè, che dipenda molto dalla mentalità della persona perché se è vero che ogni disgrazia e ogni cambiamento racchiudono un’opportunità, sta anche all’individuo saperla cogliere. E questo non è facile, però è importante.

Per questo metto a disposizione di tutti il mio blog con i miei articoli, nei quali racchiudo le mie esperienze e le mie riflessioni (sperando che possano essere di aiuto) e metto a disposizione i miei servizi di floriterapia e scrittura creativa-terapeutica. Ho sperimentato su me stessa l’efficacia di questi metodi e la loro dolcezza e mi auguro che sempre più persone possano ottenere gli stessi benefici che ho ottenuto – e continuo ad ottenere – io.

In questo sito ho deciso di dedicare una rubrica anche all’I Ching poiché ritengo che sia un libro molto importante a livello di strategie; a me personalmente è di grande aiuto e credo che il suo posto in Verde speranza blog sia più che meritato.

Sia chiaro, comunque, che nonostante gli strumenti di crescita personale siano tanti (ognuno usa i suoi), essi non impediranno mai il verificarsi di eventi spiacevoli, soprattutto se erano inscritti nel karma individuale; possono però aiutare ad affrontare meglio queste vicissitudini e, in alcuni casi, anche a comprenderne il significato spirituale.

Autrice: dott.ssa Dhyana Cardarelli – Verde speranza blog (www.verdesperanza.net)

[Ultimo aggiornamento all’articolo: 16 marzo 2021, ore 11:38]

STAI CERCANDO STRUMENTI PER LA TUA CRESCITA PERSONALE? CLICCA SUI BOX QUI IN BASSO E SCOPRI COSA POSSO FARE PER TE!

Ti aspetto!

Scrittura creativa-terapeutica per la crescita personale (percorso narrativo online)

Consulenza online di floriterapia (fiori di Bach)

© Dott.ssa Dhyana Cardarelli – Verde speranza blog (www.verdesperanza.net). Tutti i diritti riservati. E’ severamente vietato riprodurre questo testo altrove – anche modificando le parole – senza citare la fonte. —> Se non vuoi incorrere in sanzioni, vai a  Come usare a norma di legge i miei articoli. Verde speranza blog utilizza appositi programmi per scoprire eventuali copie illecite dei contenuti di questo sito.

Tutte le foto presenti in questo sito sono state prese da Pixabay.

——————————————–

ABBONATI GRATUITAMENTE ALLA MIA RIVISTA: POTRAI ACCEDERE AGLI ARTICOLI CHE NON PUBBLICO SUL BLOG!

Leggi anche:

La magia della scrittura: scrivere per aiutare se stessi (la mia esperienza)

Ti sei mai chiesto quanti anni hai a livello emotivo?

Che cos’è l’intelligenza (secondo me) e cosa penso dei test per valutare il Q.I.

“Ognuno è artefice del proprio destino”: fino a che punto è vero?

 

Commenti da Facebook
Se ti è piaciuto quello che ho scritto condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
error: Content is protected !!