descrizione degli esagrammi fiori di bach i ching

Esagramma n. 56: Il viandante

“Colui che ha pochi amici: quegl’è il viandante.”

(I Ching – il libro dei mutamenti, a cura di R. Wilhelm)

Il viandante, esagramma n. 56, si pone all’interno dell’I Ching tra L’abbondanza (55) e Il mite (57).

Il viandante è un esagramma che ha a che fare con l’instabilità, con qualcosa di transitorio. Nella versione Eranos questo esagramma è tradotto con “Il soggiornare”. Cos’hanno in comune un viandante e una persona che soggiorna? Il fatto che non si trovano all’interno di una loro fissa dimora, non sono “sistemati” , per capirci.

“Terre straniere e separazione sono la sorte del viandante”

(I Ching – il libro dei mutamenti, a cura di R. Wilhelm)

Quando esce questo esagramma abbiamo a che fare con una situazione che – in pratica – non si è conclusa e per ora non si conclude (o potrebbe non concludersi a breve) ma nella spiegazione del segno c’è qualcosa in più: la spiegazione infatti non parla tanto di transitorietà quanto di “buone maniere”, di buoni modi da avere quando si è “fuori casa”. Tutto l’esagramma è quasi un invito a mantenersi pacati, per evitare di ficcarsi nei pasticci; dice praticamente che se vuoi stare tranquillo in ambienti non familiari devi farti gli affari tuoi.

Foto da Pixabay

Vediamo ora di cosa parlano le singole linee nello specifico.

sei all’inizio: questa linea dice che il viaggiatore (il consultante) deve tutelarsi, essendo in una situazione delicata. Tutelarsi significa non impicciarsi in stupidaggini e “cose meschine” (cit. dal libro).

sei al secondo posto: in questa linea si parla di un viaggiatore che arriva in una locanda (quindi trova rifugio e riparo) e ha il suo “possesso” con sé, dove per possesso si intende se stesso, la sua rettitudine. Così trova una persona felice di aiutarlo (“il giovane servitore”). La linea invita quindi a mantenersi retti e saldi, soprattutto gentili con gli altri perché questo atteggiamento porterà fortuna.

nove al terzo posto: qui si dice che il viaggiatore (il consultante) si è comportato male (con atteggiamenti aggressivi, distaccati e superbi) e di conseguenza ha perso la fiducia del suo amico. “Se in terra straniera non si ha più nessuno di cui potersi fidare ciò è molto pericoloso” (cit. dal libro).

nove al quarto posto: il viandante (cioè il consultante) è inquieto interiormente ma comunque ha la forza sufficiente per comportarsi in maniera retta, così trova un rifugio (un ambiente favorevole) e riesce anche ad acquistare dei beni (cioè ad ottenere favori) Tuttavia non si sente al sicuro, sa che deve essere pronto a difendersi. La linea parla quindi di un tormento interiore, di un pericolo più percepito che concreto.

sei al quinto posto: qui si dice che il viandante abbatte un fagiano al primo colpo; il fagiano era il dono che veniva portato al principe dagli uomini di Stato. Il viandante viene lodato ed ottiene così l’accoglienza del principe. La linea quindi è favorevole: indica che il viaggiatore (il consultante) riesce a farsi stimare da persone importanti attraverso le sue azioni.

nove al sesto posto: questa linea è sfavorevole poiché qui il viaggiatore (cioè il consultante) si è comportato male e quindi perde l’accoglienza. Riportato in una lettura può indicare che a causa di comportamenti poco modesti il consultante ha perso la fiducia da parte dell’ambiente in cui si trovava.

FIORE DI BACH DI RIFERIMENTO: Wild oat

Autrice: dott.ssa Dhyana Cardarelli – Verde speranza blog (www.verdesperanza.net)

[Articolo pubblicato anche sul Verde speranza magazine di gennaio 2021]

© Dott.ssa Dhyana Cardarelli – Verde speranza blog (www.verdesperanza.net). Tutti i diritti riservati. E’ severamente vietato riprodurre questo testo altrove – anche modificando le parole – senza citare la fonte. —> Se non vuoi incorrere in sanzioni, vai a Come usare a norma di legge i miei articoli. Verde speranza blog utilizza appositi programmi per scoprire eventuali copie illecite dei contenuti di questo sito.

Tutte le foto presenti in questo sito sono state prese da Pixabay.

——————————-

EHI!!! HAI SCARICATO LA GUIDA  SUI FIORI DI BACH TIPOLOGICI??

CORRI A PRENDERLA, E’ GRATUITA E TI AIUTERA’ A CAPIRE

QUAL E’ IL  FIORE DI CUI HAI PIU’ BISOGNO!

CLICCA QUI

Leggi anche…

sull’I Ching:

Come porre domande allI Ching (cosa chiedere e cosa non chiedere)

Come consultare l’I Ching (guida pratica per principianti)

Elenco degli esagrammi dell’I Ching (solo nome e numero)

L’I Ching come strumento per l’orientamento e la crescita personale

sui viaggi:

Quando la tua anima ti chiama in un luogo, all’improvviso tutto cambia

La vita di un viaggiatore vista dagli altri

La differenza tra turista e viaggiatore è che il viaggiatore cerca se stesso

A cosa serve realmente viaggiare

Se ti è piaciuto quello che ho scritto condividilo!

DHYANA VERDE SPERANZA

Ciao, sono Dhyana e da piccola sognavo di cambiare il mondo ma tutti mi dicevano che non era possibile. Col passare del tempo ho capito che è vero, non è possibile, ma si può partire da se stessi, migliorarsi, crescere ed essere così di esempio - e di aiuto -anche agli altri.
Oggi, dopo aver tanto studiato e vagato insieme al mio cane tra un luogo e l'altro, la mia missione si è delineata e finalmente posso dedicare la mia vita ad una vocazione felice: mi occupo di relazione d'aiuto per il benessere emotivo, attraverso consulenze olistiche e counseling espressivo.
Se vuoi conoscermi meglio clicca su Chi sono oppure scrivimi a verdesperanzablog@libero.it
Ti aspetto!!

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *