RED CHESTNUT: il fiore di Bach per chi vive rapporti simbiotici e si preoccupa troppo per l’altro

Red chestnut (ippocastano rosa) è un fiore di Bach che appartiene al gruppo paura e rappresenta lo stato in cui la persona si fonde totalmente con l’oggetto del suo amore entrando in ansia per lui e dimenticando se stessa (non a caso il Red chestnut è un ibrido tra due specie di ippocastano). Il tipo in stato Red chestnut disarmonico è colui che, essendo pervaso da pensieri negativi, esagera la gravità delle situazioni immaginando uno scenario catastrofico di disgrazie: un raffreddore di suo marito è già un tumore, un ritardo del figlio diventa un incidente e via dicendo. Ovviamente in uno stato Red chestnut vi può essere la tendenza ad assillare gli altri con le proprie raccomandazioni (e telefonate) e a farli sentire in colpa. In complesso vi è il disinteresse, nel soggetto, per la propria persona e un eccessivo dedicarsi agli altri in maniera appiccicosa, spesso trasferendo sui propri cari uno stato di ansia e paura (che all’esterno viene chiaramente percepito).

In realtà la paura per gli altri nasconde, in questo caso, un timore per se stessi: poiché questo individuo non è emotivamente autonomo e non coltiva la propria vita, dipende psicologicamente dagli altri e se succedesse qualcosa ai propri cari, per lui sarebbe la fine, visto che ne ha bisogno (e in un certo senso vorrebbe che anche gli altri abbiano bisogno di lui). Le persone che presentano questa disarmonia,  se la cronicizzano  facendola diventare un tratto caratteriale e se hanno un carattere particolarmente dominante, possono limitare di molto la libertà, l’autonomia  e la realizzazione di soggetti più deboli, in particolare dei figli.

Il trattamento floreale, abbinato ad altri fiori specifici, aiuta in tutti gli stati in cui si ha difficoltà a staccarsi da qualcuno: nei rapporti simbiotici, nei rapporti di dipendenza affettiva, nello svezzamento; supporta  l’individuo nel diventare indipendente  e nel placare la sua ansia.

PREPARAZIONE DEL FIORE: metodo della bollitura;

GRUPPO 1: paura;

GRUPPO 2: fiori spiritualizzati.

–> E TU? PENSI DI AVER BISOGNO DI RED CHESTNUT MA NON SEI SICURO/A? SAI CHE A VOLTE LA NECESSITA’ DI QUESTO FIORE SI VEDE SOLO AD OCCHIO ATTENTO? ALLORA CLICCA SUL BOX IN BASSO E CONTATTAMI PER UNA CONSULENZA ONLINE! TI AIUTERO’ A SCEGLIERE I FIORI MIGLIORI PER TE!

Ti aspetto!

Autrice: dott.ssa Dhyana Cardarelli – Verde speranza blog (www.verdesperanza.net)

Consulenza online di floriterapia (fiori di Bach)

Scrittura creativa-terapeutica per la crescita personale (percorso narrativo online)

NB. Questo articolo, sebbene riporti come giorno di pubblicazione il 14 giugno 2018, è stato scritto precedentemente (tra il 2017 e il 2018) ed era già uscito sul Verde speranza blog ospitato da Wix e Altervista. – Ultimo aggiornamento all’articolo: 7 febbraio 2021, ore 17:49.

© Dott.ssa Dhyana Cardarelli – Verde speranza blog (www.verdesperanza.net). Tutti i diritti riservati. E’ severamente vietato riprodurre questo testo altrove – anche modificando le parole – senza citare la fonte. —> Se non vuoi incorrere in sanzioni, vai a  Come usare a norma di legge i miei articoli. Verde speranza blog utilizza appositi programmi per controllare eventuali copie illecite dei contenuti di questo sito.

Tutte le foto presenti in questo sito sono state prese da Pixabay.

Domande frequenti sull’assunzione dei fiori di Bach

Fiori di Bach: elenco, storia, classificazione

L’amore bisognoso (e manipolatorio): le caratteristiche e il fiore di Bach CHICORY

Commenti da Facebook
Se ti è piaciuto quello che ho scritto condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Contenuto non selezionabile
error: Content is protected !!